Bassa Austria

La Bassa Austria è una terra capace di stupire a ogni angolo, tra castelli medievali, abbazie, splendidi panorami e una serie di patrimoni UNESCO.

Passi alpini, montagne, fiumi, laghi e tante grotte, ma anche città medievali, castelli e palazzi degli Asburgo: questo è quello che deve aspettarsi un visitatore della Bassa Austria, o Niederösterreich, la regione nord-orientale del paese, che circonda come in un abbraccio il Land di Vienna, e ne contiene parte della periferia; anche per questo motivo è la seconda regione più popolosa del paese, proprio dopo il Land di Vienna.

Il suo capoluogo è St. Pölten, mentre altre città importanti e che meritano una visita sono Amstetten, Krems an der Donau e Wiener Neustadt. Ma la Bassa Austria è tutta da scoprire, tra monasteri, castelli e palazzi, e ovviamente splendidi panorami, una costante in tutto il paese. Visitatela con un’auto a noleggio per un tour on the road completo, ma percorrete anche la Ferrovia del Semmering, che parte da Vienna ed arriva fino alla parte sud della regione passando attraverso paesaggi magici con 16 viadotti, 100 ponti e 15 tunnel: questa meraviglia ingegneristica del ‘900 è patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Potrete studiare un itinerario alla scoperta dei monasteri barocchi di Melk e Göttweig, lasciarvi ispirare dai castelli di Rosenburg, Schallaburg, e Aggstein, o dalle atmosfere sognanti di Schloss Hof, antica residenza del principe Eugenio di Savoia. Interessante anche una visita a Carnuntum, antica città romana che contava 50 mila abitanti durante il I secolo d.C, e ovviamente imperdibili sono i panorami del vino, dolci colline puntellate da cantine e fattorie, che si rivelano un’ottima alternativa per una sosta enogastronomica.

Dove si trova la Bassa Austria

A dispetto del nome, la Bassa Austria si trova a nord-est del paese. E’ la regione geograficamente più lontana dall’Italia; circonda interamente Vienna (ma non la include, poichè la capitale austriaca fa parte di una sua propria regione) e confina ad est con la Slovacchia e a nord con la Repubblica Ceca. Le altre regioni austriache confinanti, oltre al Land di Vienna, sono l’Alta Austria, la Stiria e il Burgenland.

Con un’area di oltre 19 mila chilometri quadrati, la Bassa Austria è la regione più estesa del paese, ed è divisa in 4 zone, aventi caratteristiche geografiche ben distinte: sono il Weinviertel, il Waldviertel, il Mostviertel e l’Industrievertel, i cui nomi si traducono curiosamente in “quartiere del vino”, “quartiere della foresta”, “quartiere del mosto” e “quartiere dell’industria”.

Il clima della Bassa Austria è oceanico, con estati tiepide e inverni freddi. Le precipitazioni seguono quelle di Vienna, con nevicate nei mesi invernali, e piogge mai troppo rare durante tutto l’anno.


Cosa vedere in Bassa Austria

Forse non sarà la regione più battuta dai turisti, ma la Bassa Austria è in grado di soddisfare le esigenze di qualsiasi visitatore. Da città storiche a fortezze medievali, da panorami incantati a villaggi rurali, ecco le cose più belle da vedere nella regione.

Abbazia di Melk

1Abt-Berthold-Dietmayr-Straße 1, 3390 Melk, Austria (Sito Web)

Tra le cose più belle da vedere in Bassa Austria c’è sicuramente l’abbazia benedettina di Melk, dichiarata dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità. Risalente all’anno 1000, e in seguito ristrutturata in stile barocco, si trova lungo il Danubio, su uno sperone roccioso, a pochi passi da quella che oggi è la vitale cittadina di Melk.

Imperdibile una visita dall’esterno e dall’interno: famosa è la sua biblioteca, secondo alcuni usata da Umberto Eco come ispirazione per il suo “Il nome della rosa”. Con oltre 100 mila volumi e splendidi affreschi di Paul Troger, era una delle biblioteche più importanti e famose del Medioevo. Dalla biblioteca si sale con una scala a chiocciola alla Stifskirche, una splendida chiesa affrescata. All’interno del complesso sorge anche un museo, con installazioni moderne.

Krems an der Donau

La cittadina di Krems an der Donau, che in italiano significa semplicemente “Krems sul Danubio”, conta circa 25 mila abitanti, e ciò la rende la quinta città più popolosa della Bassa Austria. Situata alla confluenza del Danubio col fiume Krems, nella regione del Waldviertel, Krems nell’XI secolo era grande quanto Vienna.

Oggi è una piacevole meta turistica della Bassa Austria, meritevole di una visita. Nella città vecchia non perdetevi la Steiner Tor, un’antica porta della città risalente al 1480, la magnifica statua-colonnato del Dreifaltigkeitssäule e il Rathaus, il municipio cittadino.

Schlosspark Laxenburg

3Schloßpl. 1, 2361 Laxenburg, Austria (Sito Web)

Lo Schlosspark Laxenburg è un enorme parco che circonda il Franzensburg, un magnifico castello di ispirazione medievale costruito su un’isola artificiale, in modo che sembri come circondato da un fossato. Visitando lo Schlosspark Laxenburg sarete immersi in natura e cultura, in un mix davvero unico.

L’intero sito si trova a circa 15 chilometri a sud di Vienna, nei pressi dell’abitato di Laxenburg. Il parco, risalente al XVIII secolo, ha un’ampiezza di 280 ettari ed è curato nei minimi dettagli, grazie anche all’impegno degli Asburgo, in particolare dall’imperatrice Maria Teresa e da suo nipote, l’imperatore Francesco.

Franzensburg, che in italiano significa proprio “castello di Francesco”, fu terminato nel 1835, e oggi le sue stanze fanno parte del museo del castello, mentre all’epoca di Sissi furono il luogo dove la famosa imperatrice trascorse il suo viaggio di nozze.

Castello di Hof

4Schloßhof 1, 2294 Schloßhof, Austria (Sito Web)

Nella pianura del Marchfeld, delimitata dai due fiumi Danubio e Morava, sorge Schloss Hof, uno splendido palazzo risalente al 1720, antica residenza di caccia del principe Eugenio di Savoia. L’intero complesso comprende il palazzo, l’enorme giardino che lo circonda e la fattoria, il tutto realizzato su progetto dello stesso architetto che realizzò il Belvedere di Vienna, Johann Lucas von Hildebrandt.

Schloss Hof raggiunse l’apice della sua storia quando, alla fine del 1700, venne acquistato dagli Asburgo, e divenne un luogo di celebrazioni e feste. Di recente ristrutturato, merita una visita per rivivere la vita di corte all’interno degli appartamenti, ma soprattutto per perdersi girovagando per il grande giardino tra terrazze e aiuole.

Castello Grafenegg

5Grafenegg 10, 3485 Grafenegg, Austria (Sito Web)

Il castello del Grafenegg è uno dei più importanti esponenti del romanticismo in Austria. Costruito nel 1300 ed ampliato nel XIX secolo, possiede influenze gotiche, barocche, biedermeier e neogotiche, in un mix di stili davvero interessante: in un’unica struttura si possono infatti ammirare torri, facciate, scalinate, arcate e cappelle; un vero e proprio simbolo della Bassa Austria, e sicuramente uno dei castelli più belli del paese.

Menzione a parte la merita il parco del castello, di ben 32 ettari, risalente al 1700. Un’oasi di pace e tranquillità, intervallata da una serie di opere d’arte moderna e da un grande padiglione risalente alla metà del 18° secolo, oggi completamente ristrutturato, dove si tengono eventi di ogni tipo, ma anche matrimoni e feste private.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo.